Press "Enter" to skip to content

New PDF release: Falso Trattato di estetica

By Benjamin Fondane, Luca Orlandini

Apparso according to los angeles prima volta nel 1938 e rimasto in step with molto pace inosservato, il Falso Trattato di estetica di Benjamin Fondane fu ripubblicato in Francia nel 1998, a cento anni dalla nascita dell’Autore. Non senza subire l’influsso del pensiero di Lev Šestov (che Fondane aveva conosciuto a Parigi nel 1924), quest’opera brillante e anticonformista intende reagire all’estetica istituzionale che, sottoponendo los angeles poesia al controllo della ragione, los angeles sradica dalla concreta e palpitante realtà dell’esistenza. Un progetto simile doveva inevitabilmente dare luogo a un trattato che suonava “falso” in line with più d’una ragione. Falso perché parlava della poesia come di un atto di area of expertise partecipazione alla vita e ne proponeva una visione according to l’appunto “falsa” dal punto di vista delle codificazioni ufficiali. Falso perché period scritto in uno stile che falsificava e vanificava tutte le aspettative della trattatistica convenzionale. Falso perché, attraverso un’innovativa esaltazione della poesia, mostrava che «il falso è ontologicamente piú ricco del vero».

Traduzione dal francese di Luca Orlandini

Prefazione di Olivier Salazar-Ferrer vice presidente dell'Association Benjamin Fondane

Show description

Read or Download Falso Trattato di estetica PDF

Similar italian_1 books

Extra info for Falso Trattato di estetica

Example text

304-335 (in ispecie § 4). 34ŠIbidem. 35ŠLeggasi al riguardo la prefazione di Jean Starobinski a Y. Bonnefoy, Poèmes, Paris 1982, pp. 10-11. 36ŠO. Salazar-Ferrer, Benjamin Fondane et la révolte existentielle, Paris 2007, pp. , Benjamin Fondane, Paris 2004. 37ŠB. Fondane, Rencontres avec Léon Chestov, «Non Lieu-Arcane», 17, 1982, p. 37. 38ŠMi permetto di rinviare a: O. , Benjamin Fondane et Jacques Maritain. , Benjamin Fondane et Albert Camus, in M. ), Rencontres autour de Benjamin Fondane, poète et philosophe.

E lo riconoscete eccellente. Che importa se la poesia, per dotarsi dei conflitti di cui apparentemente aveva bisogno, abbia scelto una strada singolare per raggiungerli? – poiché voi convenite che questo stato di conflitto le è riuscito! E anch’io aggiungerei: certo, che importa! Se potessi fare a meno di scorgere in tali «riuscite», in questi «perfezionamenti» dello strumento formale, i segni della pressione cardiaca, dell’affaticamento – l’esaurimento a breve termine delle funzioni esistenziali della poesia.

Ora, per Fondane, i suoi [del Platonismo] argomenti sono da tempo crollati. La teoria della mímesis, applicata all’arte e alla scienza, è diventata antiquata a causa dello svanire, nella poesia come nella pittura, dell’oggetto “imitabile”, La svolta imposta dall’idealismo kantiano ha definitivamente allontanato la moderna epistemologia dall’ontologia platonica. Tuttavia, l’argomento per una condanna morale del soggettivo rimane nondimeno attivo e lo ritroviamo sia in Caillois sia in Gor’kij. Se seguiamo l’evoluzione delle posizioni di Fondane nei confronti dei totalitarismi, in particolare sovietici, non possiamo che associare il suo grido d’allarme alla repressione cui appunto i regimi totalitari sottoposero la soggettività degli artisti «degenerati» o «asociali», che tanto il fascismo quanto il comunismo hanno rifiutato e condannato, con violenza, a essere esclusi dalla loro ortodossia politica.

Download PDF sample

Falso Trattato di estetica by Benjamin Fondane, Luca Orlandini


by Michael
4.5

Rated 4.69 of 5 – based on 49 votes