Press "Enter" to skip to content

New PDF release: A colpi d’ascia. Una irritazione

By Thomas Bernhard, A. Grieco, R. Colorni

Siamo a Vienna, negli Anni Ottanta. los angeles sera c’è stata una rappresentazione dell’"Anitra selvatica" di Ibsen al Burgtheater. Segue una «cena artistica» a casa della coppia Auersberger, che il narratore non vede da vent’anni: lei cantante, lui «compositore nella scia di Webern», entrambi «signorilmente consunti». Tutto il romanzo è il resoconto di ciò che il narratore vede e ascolta, seduto nella sua poltrona in anticamera con una coppa di champagne in mano, e poi, seduto a tavola, durante questa serata: implacabile, ferocemente comico, inesauribile nelle variazioni e nei ritorni sul tema, Bernhard devasta con l’ascia della sua prosa il mondo della pretenziosità e dell’inconsistenza intellettuale, che non corrisponde solo a una certa scena viennese ma a ciò che circonda noi tutti. l. a. «cena artistica» diventa così il condensato di tutte le «atrocità» da cui il narratore è riuscito a «mettersi in salvo» durante los angeles sua vita, come se quell’incessante chiacchiericcio tentasse di impaniarlo di nuovo, ma con l’unico risultato di provocare un furioso desiderio di fuga, una corsa cieca, che finisce according to coincidere con l. a. scrittura martellante di questo libro, che trafigge l’atrocità con los angeles forma. E questa appunto è stata sempre l’arte di Bernhard.
Pubblicato nel 1984, "A colpi d’ascia" suscitò enorme scandalo perché alcuni personaggi viennesi credettero di riconoscersi in queste pagine. Il libro fu dunque proibito in Austria, ma ebbe subito un grande successo anche di pubblico.

Show description

Read or Download A colpi d’ascia. Una irritazione PDF

Similar italian_1 books

Additional resources for A colpi d’ascia. Una irritazione

Sample text

Mentre molti studiosi hanno concepito la società umana come un organismo unitario, Marx invece ne ha enfatizzato il carattere di divisione. A suo parere, la società è costituita da interessi mutuamente incompatibili. La logica che la caratterizza è fondata sul conflitto piuttosto che sulla coesione. Per intenderci, è nell’interesse della classe capitalista mantenere bassi gli stipendi, mentre è nell’interesse dei salariati che questi aumentino. In un passaggio molto noto del Manifesto del Partito Comunista, Marx afferma che “la storia di ogni società sinora esistita è storia di lotte di classe”.

Iniziava a prender forma un futuro in cui i mega-ricchi si sarebbero rifugiati all’interno di comunità recintate e protette dalla vigilanza armata, mentre più o meno un miliardo di persone, in quartieri degradati, sarebbe stato circondato nei propri fetidi tuguri da torrette di osservazione e filo spinato. In queste circostanze, sostenere la fine del marxismo era come affermare che i vigili del fuoco erano superati perché i piromani stavano diventando più astuti e intraprendenti di quanto non fosse mai accaduto prima.

Tristram Hunt ritiene che il libro di Mike Davis, Il pianeta degli slum, che offre una testimonianza dei quartieri degradati definiti “puzzolenti montagne di merda”, che compongono la Lagos o la Dacca di oggi, possa essere considerato una versione aggiornata de La condizione della classe operaia in Inghilterra di Engels. Mentre la Cina diventa la fabbrica del mondo, secondo Hunt, «determinate zone economiche di Guangdong e Shanghai sembrano ricordare in modo inquietante la Manchester e la Glasgow degli anni ’40 del diciannovesimo secolo»3.

Download PDF sample

A colpi d’ascia. Una irritazione by Thomas Bernhard, A. Grieco, R. Colorni


by George
4.2

Rated 4.22 of 5 – based on 42 votes